Archivi tag: xandros

Eee pc e la riproduzione di video

Oggi tratto la questione della riproduzione video su Eee pc scendendo nel dettaglio, visto che molti visitatori di questo blog giungono qui cercando qualcosa di simile ( a parte un tizio che oggi è arrivato qui cercando “donne in saten” – ma lui lasciamolo perdere! ).

Quanto scrivo vale su Arch Linux come su Xandros, perchè presuppone soltanto che si utilizzi SMplayer, un frontend grafico per Mplayer che offre un’interfaccia che io trovo semplice e funzionale.

Su Xandros è preinstallata, su Arch Linux si installa semplicemente con il comando

pacman -Sy smplayer

Veniamo al dunque: come configurare smplayer in modo da ottenerne la massima qualità/fluidità nel riprodurre filmati su Eee pc.

Preferenze generali

 Preferenze generale - Video Audio

Preferenze Prestazioni

 

 Notare che l’impostazione relativa alla sincronizzazione di audio video non può essere maggiore di 100, anche se smplayer permette di impostarla anche a 1000 (ho controllato il manuale di mplayer a riguardo, comunque con 100 si ottiene la sincronizzazione migliore).

Per attivare la riproduzione a tutto schermo basta premere il tasto F, con i tasti W e E è possibile zoomare per adattare il filmato alla dimensione dello schermo.

Sulla guida di mplayer c’è anche un consiglio per chi dovesse avere problemi legati alla poca memoria disponibile (a me è capitato poche volte prima dell’upgrade ad un gigabyte di ram): inserite nel file /etc/X11/xorg.conf questa riga:

  Option “LinearAlloc” “6144”  

 

Estratto del mio xorg.conf:

  Driver “intel”# “i810”
Option “LinearAlloc” “6144” #mplayer option
VendorName “Intel Corporation”
BoardName “Mobile 915GM/GMS/910GML Express Graphics Controller”
BusID “PCI:0:2:0”

Annunci

Prime impressioni – Arch Linux su Eee pc

Come promesso ecco un post sulle prime impressioni. Avrei dovuto scriverlo prima, in effetti, perchè nel frattempo mi sono dato alla pazza gioia ed ormai c’è tanto tanto tanto da scrivere. Ma cercherò di andare con ordine..

Aspetto – Eee pc 4G 701, versione italiana.

Confesso che non ho provato la sensazione che molti altri dicono, nel primo contatto visivo. Ovvero non ho pensato “è davvero piccolo, più di quanto pensassi!”. Io lo immaginavo esattamente così piccolo, e ne sono rimasto contento. La tastiera è abbastanza un incubo inizialmente, i tasti sono effettivamente piccoli e soprattutto non sono tutti uguali in dimensione, il che rende più complicato usare i tasti con gli accenti che almeno nella nostra lingua sono abbastanza frequenti. Una cosa che non mi piace della tastiera è che il tasto TAB è decisamente piccolo e scomodo, e per l’uso altamente bash-completion-izzato che faccio io del terminale questo è un guaio. Altri tasti di uso più o meno comune, come PIPE, sono in posizioni diverse da quelle cui sono abituato e questo mi rallenta ancora di più. I tasti < e > sono accessibili usando il tasto Fn. Cavolo.. tutti tasti che su un terminale non servono eh?  Si sbaglia davvero tanto facilmente tasto a meno di non concentrarsi e magari limitarsi a scrivere con meno dita, in modo da vedere meglio la tastiera. In ogni caso io avevo comprato una tastiera normalissima usb e quando sono a casa userò quella. Lo schermo non mi pare tanto male, è accettabile e per guardare un filmato, magari in viaggio, penso sia ottimo. C’è un microfono integrato, sotto lo chassis in corrispondenza del touchpad, non lo sapevo!

 Xandros

Il sistema operativo preinstallato.. pensavo di farlo durare di più, perchè avevo iniziato a leggere questo forum e pensavo di dover prendere più tempo prima di cambiarlo. La modalità Easy l’ho spulciata relativamente poco, del resto non sono io il destinatario di quella interfaccia ma i bambini che spesso la asus mostra in foto con questo pc. Considererò l’opportunità di reinstallarlo un domani che regalerò Eee pc al mio nipotino, sempre che nel frattempo la peste non abbia imparato ad usare il pc per conto suo. La modalità Avanzata non è male, l’ho attivata un po’ rocambolescamente perchè non avevo letto la guida per farlo, ho installato pacchetti per conto mio ed è andata ugualmente. In ogni caso, la guida è sul sito eeeuser.com. Il sito è davvero ottimo, decisamente la risorsa migliore su Eee pc. Contiene anche una sezione in italiano, per i disperati 😉

Le limitazioni di Xandros non si sono fatte attendere. Ho collegato il monitor esterno ed editato xorg.conf semplicemente inserendo la mia risoluzione esterna al posto di quella presente. Usando il programma fornito per l’utilizzo dello schermo esterno è filato tutto liscio. Mi sono chiesto quali pacchetti fossero disponibili per l’installazione, e ho scoperto che sostanzialmente il sistema era destinato a rimanere statico se non avessi attinto ai mirror di debian. Li ho cercati in rete e aggiunti su synaptic, ma poco dopo mi sono ricordato perchè ho abbandonato debian anni orsono.. la pacchettizzazione, la risoluzione delle dipendenze.. che incubo! Operazioni banali come installare il browser Opera mi hanno fatto già rimpiangere di averci provato.. Ho quindi desistito e ho preparato una pennetta usb per installare la vecchia cara Arch Linux.

 Arch Linux

Ho scartato eeeXubuntu perchè in generale non ho un buon feeling con le *ubuntu. Gira e rigira siamo quasi sempre lì con la storia della pacchettizzazione, tempi di avvio discutibili eccetera. Ho scartato anche gOS perchè non mi sentivo pronto per qualcosa di così “estremo”, la proverò da chiavetta e scriverò qualcosa. Veniamo dunque ad Arch Linux: Eee pc è partito tranquillamente da usb, ci ha messo per la verità parecchio a caricare initrd ma poi l’installazione è filata liscia. Ho seguito i consigli per allungare la vita del disco, in particolare riguardo l’uso di file system non journaled e di tenere i log come tmpfs. Ho anche usato l’opzione “noatime” in fstab.  Nessuna partizione di swap. Il led del disco non si accende quasi mai! Al solito sono stato un po’ improvvido e non ho pensato ai moduli per la scheda di rete che non sono inclusi nel kernel26 di Arch. Al riavvio infatti ero senza rete. Ho risolto sbrigativamente con un adattatore usb-eth supportato dal kernel, ma sul wiki di Arch c’è scritto come fare per chi non avesse questa possibilità. Aggiornato il sistema, ho installato il pacchetto kernel26eee, ossia il kernel di cui parlavo qualche post fa.

Con questo kernel funzionano il risparmio energetico e la rete cablata (non ho ancora pensato a quella senza fili). Compilando i moduli atl2 funziona anche sul kernel26 la rete cablata, al momento non ancora il risparmio energetico: non è una grande perdita! Col risparmio attivato Eee pc ha una grande latenza nel rispondere ai comandi, magari utile per quando si usa con la batteria e si deve solo scrivere, ma di certo non per l’uso domestico. Con entrambi i kernel (kernel26eee e kernel26) ed alsa ha funzionato anche la scheda audio. Per gli utenti normali ho dovuto aggiungere il mio al gruppo system, mettendolo in audio non mi si apriva il mixer. Con qualche piccolo smadonnamento ho fatto funzionare l’uscita video con la risoluzione appropriata. A tal proposito segnalo una comunanza con Xandros. Ho utilizzato il driver video “intel”, ovvero quello che viene usato anche in Xandros. Provando ad usare “i810” più l’hack del bios con 915resolution, come avevo letto nei forum di chi usa eeexubuntu, ho avuto solo problemi. Ho installato xfce4-svn, i temi e qualche cosina presa da GNOME. In particolare ho preso il sistema bluetooth per il mio adattatore esterno.

Funziona anche compiz-fusion! L’unico accorgimento è di disattivare lo schermo interno prima di lanciarlo, altrimenti si avrà uno strano effetto sullo schermo esterno nel ruotare il cubo. Senza schermo esterno funziona tranquillamente senza alcuna operazione. Se qualcuno avesse bisogno posterò il mio xorg.conf, basta chiedere (tanto lo so che non mi legge nessuno, ancora).

Per riprodurre i video sto usando Smplayer, opportunamente configurato: driver video x11, permettere di perdere tutte le frame necessarie, mantenere la sincronia audio/video. Senza questa configurazione può succedere che manchi la memoria necessaria (memoria video suppongo, la ram tutto sommato è libera) e quindi il programma si chiuda, oppure sia estremamente lento nel video. Con questi accorgimenti si riesce a guardare un filmato di risoluzione 640×480 in full screen anche sullo schermo esterno senza rimpiangere un processore più potente. Su youtube non c’è verso di vedere i video a tutto schermo senza rallentarli, nemmeno mettendo la qualità al minimo. Si vedono bene in finestra. Sullo schermo interno non cambia molto fra finestra e full screen in quest’ultimo caso! Con Smplayer invece conviene riprodurre i video a schermo intero zoomando con i tasti “e” e “w” per ottimizzare l’uso dello schermo. Compilando gspcav1 sono riuscito a far funzionare anche una webcam esterna, una logitech quickcam communicate stx (che non funziona con i driver qc-usb nè qc-messenger). La cam interna dovrebbe già funzionare con il kernel26eee, ma non rappresenta un problema (io l’ho disattiva da bios, come pure il lettore di SD card che in questo momento non uso e rallenta solo l’avvio). Il lettore SD/MMC viene comunque riconosciuto automaticamente da entrambi i kernel.

Prossime sfide

Prossimamente mi sono riproposto di far andare il mio LG U310 della H3G come modem UMTS su Arch Linux, sia in bluetooth che con il cavo. Non dovrebbe essere impossibile, devo solo leggere qualcosa e fare prove.. ma per ora devo concentrarmi sui miei studi 😉

Mi sincererò che la scheda wifi atheros funzioni quando arriverà la mia fonera 🙂

E’ tutto! Non oso immaginare quanto ci avrei messo a scrivere questo post dalla tastierina di Eee.. 😀