Archivi tag: wpa_supplicant

Template per wicd per la rete wireless “internet” del Politecnico di Milano

Rivolgo questo post agli studenti del Politecnico di Milano che utilizzano linux ed hanno problemi con network manager o semplicemente non amano utilizzare il terminale per connettersi alla rete senza fili “internet” del Poli.

Vi propongo di utilizzare wicd, il mio gestore delle reti senza fili preferito. Fino ad oggi non era possibile farlo, mancava un template compatibilie con le impostazioni di rete. Fino ad oggi, appunto 😉

AGGIORNAMENTO: un mio lettore ha trovato un sistema più rapido che vi consiglio di seguire prima di tentare il mio: si trova qui.

Ho finalmente trovato il tempo di dare un’occhiata a come sono fatti i template di wicd, e sono stato felice di scoprire che convertire il file wpa_supplicant.conf del poli nel formato di wicd non richiede grossi sforzi. Visto che la cosa funzionava per me, ho fatto un passo in più per condividere con voi la gioia di accendere il proprio portatile quando si è al Poli e trovarsi automaticamente connessi a internet.

Se non conoscete wicd, installatelo sulla vostra distribuzione preferita:

Arch Linux: sudo pacman -S wicd (e poi aggiungere il demone wicd nel file /etc/rc.conf per farlo partire in automatico)

Ubuntu: presto le info dettagliate a riguardo… la semplicità non è il suo forte 😛

Per aggiungere il template a wicd basta fare due cose:

Creare (da root) il file /etc/wicd/encryption/templates/polimi

name = POLIMI
author = Sante Gennaro Rotondi
version = 1
require identity *Username ca_cert *Path_di_asi.cer private_key *Path_di_CertificatoASI.p12 private_key_passwd *Password
—–
ctrl_interface=/var/run/wpa_supplicant
ctrl_interface_group=1000
ap_scan=1
network={
ssid=”internet”
proto=WPA
key_mgmt=WPA-EAP
auth_alg=OPEN
pairwise=TKIP
eap=TLS
anonymous_identity=”$_IDENTITY”
ca_cert=”$_CA_CERT”
private_key=”$_PRIVATE_KEY”
private_key_passwd=”$_PRIVATE_KEY_PASSWD”
phase2=”auth=MSCHAPV2″
}

Aggiungere “polimi” senza apici nel file /etc/wicd/encryption/templates/active (sempre da root).

Fine.. Ora basta che il demone wicd sia in esecuzione e potete utilizzare wicd-client (anche da utente normale, se è nel gruppo network (altrimenti: sudo gpasswd -a utente network)) per configurare la rete.

In particolare è necessario dire a wicd di cercare reti nascoste con il nome “internet” senza apici.

wicd11

Fatto questo, se la rete del Poli viene rilevata, comparirà nell’elenco (anche più di una volta se ci sono più access point in zona). Selezionate la rete con il nome internet e protezione WPA2 cliccando sul triangolino a sinistra del nome. Poi selezionate le impostazioni avanzate.

A questo punto potete configurare secondo la figura seguente, tenendo bene a mente che i parametri da inserire sono:

  • Username: per gli studenti è la lettera S seguita dalla matricola (esempio: S123456)
  • Path di asi.cer: il percorso in cui si trova il file asi.cer (dovrebbe essere in /etc/asi.cer se si è seguita alla lettera la guida dell’area sistemi informatici). Mi raccomando.. il percorso COMPLETO, quindi nome del file incluso.
  • Path di CertificatoASI.p12: analogo ad asi.cer
  • Password: la password che si è digitata sul sito dell’asi per creare il certificato

wicd3

Una nota: per come funziona wicd, che si basa sul mac address dell’access point oltre che sul nome della rete, è necessario inserire a mano il nome della rete nascosta quando questa non viene rilevata automaticamente. Da quel momento in poi wicd dovrebbe ricordarsi da solo dell’access point.

Se qualcosa non funziona commentate pure, vi risponderò appena possibile.

Eee pc, Arch Linux e la Fonera

Scrivo questo breve post solo per informare i miei lettori che la fonera funziona perfettamente con Arch Linux ed Eee pc.Consiglio vivamente di utilizzare il demone wicd per la gestione della connessione:pacman -Sy wicd

da /etc/rc.conf

DAEMONS=(… wicd …)

Una volta installato e lanciato all’avvio, potete accedere graficamente alla configurazione delle reti con wicd (sia wireless che cablata) lanciando il programma dal menu network del vostro desktop manager. Wicd supporta anche molti sistemi di cifratura, tra i quali WPA, per l’utilizzo con la rete privata della fonera.

E’ decisamente un sistema più comodo di creare un proprio file wpa_supplicant.conf e lanciare il programma per far associare il proprio pc al router wireless, e si occupa anche di farsi rilasciare l’ip una volta che si è connessi.

 

 

fonera ed eee pc

 

scrivania