Archivi tag: wicd

Aggiornamenti wireless

Ciao a tutti,

come promesso inserisco il link alla pagina con le foto della conferenza.

Vi segnalo che verso la fine di aprile il POuL, in collaborazione con i3poli, farà una conferenza per presentare la nuova release di ubuntu 9.04 “jaunty jackalope” ed inaugurare i corsi linux, organizzati e tenuti dal POuL stesso. Ci sarò anche io 😉
Per questo stiamo testando la beta di jaunty e personalmente la parte relativa al wifi. La speranza è che il nuovo network-manager funzioni nativamente con la rete del poli, probabilmente a quel punto basterà dare una passata di openssl al certificato emesso dall’Area Sistemi Informatici in più per mettere tutto a posto.

Nel caso i tempi non fossero ancora maturi, promuoveremo l’adozione di wicd con il relativo programmino che avevo scritto già per il primo rilascio di polinux.

Per finire mi riprometto di scrivere ancora qualche articolo sull’eee pc e arch linux (anche se il forum dorme sonni tranquilli).

Annunci

Polinux, conferenza e script wireless

Ieri c’è stata la conferenza su Polinux. E’ stata un discreto successo di pubblico, intorno alle cento presenze, tanto che abbiamo dovuto masterizzare altri dvd sul momento per soddisfare la richiesta!
Alcune persone hanno richiesto di utilizzare il mio scriptino per configurare il wifi del Poli su altre distro.
Ieri se n’è parlato davanti ad una birra e pensiamo che renderemo disponibile lo script in forma di .deb e .rpm, oltre che come sorgenti. Stay Tuned!!

Presto il link alla pagina con le foto della conferenza 😉

Conferenza Polinux

Sono ancora vivo, se qualcuno se lo stesse chiedendo 🙂

Segnalo che Giovedì 19 Marzo a, presso l’aula I.1.2 del Politecnico di Milano (sede di piazza Leonardo) c’è una conferenza organizzata dal POuL sulla nuova distribuzione GNU/Linux pensata soprattutto per gli studenti del Polimi.

Io terrò un talk sullo script che ho scritto recentemente per aiutare e velocizzare la configurazione, non vi aspettate niente di troppo tecnico. facile invece che mi lasci andare a cialtronerie e battutacce varie 😀

Studenti del Poli cercate di esserci, soprattutto i non informatici che possono iniziare a conoscere Linux ed aiutarci a rendere questa ennesima distribuzione qualcosa di davvero utile!

Per maggiori informazioni, www.poul.org

Notizie dal forum ufficiale di Arch su Eee PC

Mentre Dan McGee aka toofishes ha reso disponibile un aggiornamento del repository [eee] con la versione del kernel-eee 2.6.27.8-1, finalmente qualcuno ha trovato la soluzione del problema con l’accensione/spegnimento della scheda senza fili con il tasto Fn+F2. Un utente ha modificato lo script /etc/acpi/wlan.sh di ighea e suggerito una modifica da fare alla configurazione del kernel che dovrebbe risolvere il problema. Mentre io sto giusto ricompilando il mio kernel modificato aggiornandolo all’ultima versione per provare il suggerimento, vi invito a restare in attesa di notizie 😀

Wicd 1.5.4-1 e rete del Politecnico di Milano

A quanto pare l’ultimissima versione stabile di wicd ha qualche problemino. Personalmente non mi si collega più alla rete wireless del Politecnico.. restate sintonizzati per aggiornamenti 🙂

Proprio mentre scrivevo ho aggiornato il sistema e c’è una nuova versione di wicd.. 1.5.4-2. Fra un’oretta sono di nuovo al poli e verifico se va di nuovo o meno.

Ultim’ora: è stato rilasciato wicd 1.5.4-3. A me funziona ancora male.. si collega ad “internet” solo se ci si collega prima a “polimi” e poi si cerca la rete nascosta. 😐

Dai forum di wicd emerge che il problema è nel parsing dei nomi delle reti nascoste, e fin qui c’eravamo arrivati pure noi 😉 Si attende presto un nuovo rilascio che risolva questo fastidioso bug.

Template per wicd per la rete wireless “internet” del Politecnico di Milano

Rivolgo questo post agli studenti del Politecnico di Milano che utilizzano linux ed hanno problemi con network manager o semplicemente non amano utilizzare il terminale per connettersi alla rete senza fili “internet” del Poli.

Vi propongo di utilizzare wicd, il mio gestore delle reti senza fili preferito. Fino ad oggi non era possibile farlo, mancava un template compatibilie con le impostazioni di rete. Fino ad oggi, appunto 😉

AGGIORNAMENTO: un mio lettore ha trovato un sistema più rapido che vi consiglio di seguire prima di tentare il mio: si trova qui.

Ho finalmente trovato il tempo di dare un’occhiata a come sono fatti i template di wicd, e sono stato felice di scoprire che convertire il file wpa_supplicant.conf del poli nel formato di wicd non richiede grossi sforzi. Visto che la cosa funzionava per me, ho fatto un passo in più per condividere con voi la gioia di accendere il proprio portatile quando si è al Poli e trovarsi automaticamente connessi a internet.

Se non conoscete wicd, installatelo sulla vostra distribuzione preferita:

Arch Linux: sudo pacman -S wicd (e poi aggiungere il demone wicd nel file /etc/rc.conf per farlo partire in automatico)

Ubuntu: presto le info dettagliate a riguardo… la semplicità non è il suo forte 😛

Per aggiungere il template a wicd basta fare due cose:

Creare (da root) il file /etc/wicd/encryption/templates/polimi

name = POLIMI
author = Sante Gennaro Rotondi
version = 1
require identity *Username ca_cert *Path_di_asi.cer private_key *Path_di_CertificatoASI.p12 private_key_passwd *Password
—–
ctrl_interface=/var/run/wpa_supplicant
ctrl_interface_group=1000
ap_scan=1
network={
ssid=”internet”
proto=WPA
key_mgmt=WPA-EAP
auth_alg=OPEN
pairwise=TKIP
eap=TLS
anonymous_identity=”$_IDENTITY”
ca_cert=”$_CA_CERT”
private_key=”$_PRIVATE_KEY”
private_key_passwd=”$_PRIVATE_KEY_PASSWD”
phase2=”auth=MSCHAPV2″
}

Aggiungere “polimi” senza apici nel file /etc/wicd/encryption/templates/active (sempre da root).

Fine.. Ora basta che il demone wicd sia in esecuzione e potete utilizzare wicd-client (anche da utente normale, se è nel gruppo network (altrimenti: sudo gpasswd -a utente network)) per configurare la rete.

In particolare è necessario dire a wicd di cercare reti nascoste con il nome “internet” senza apici.

wicd11

Fatto questo, se la rete del Poli viene rilevata, comparirà nell’elenco (anche più di una volta se ci sono più access point in zona). Selezionate la rete con il nome internet e protezione WPA2 cliccando sul triangolino a sinistra del nome. Poi selezionate le impostazioni avanzate.

A questo punto potete configurare secondo la figura seguente, tenendo bene a mente che i parametri da inserire sono:

  • Username: per gli studenti è la lettera S seguita dalla matricola (esempio: S123456)
  • Path di asi.cer: il percorso in cui si trova il file asi.cer (dovrebbe essere in /etc/asi.cer se si è seguita alla lettera la guida dell’area sistemi informatici). Mi raccomando.. il percorso COMPLETO, quindi nome del file incluso.
  • Path di CertificatoASI.p12: analogo ad asi.cer
  • Password: la password che si è digitata sul sito dell’asi per creare il certificato

wicd3

Una nota: per come funziona wicd, che si basa sul mac address dell’access point oltre che sul nome della rete, è necessario inserire a mano il nome della rete nascosta quando questa non viene rilevata automaticamente. Da quel momento in poi wicd dovrebbe ricordarsi da solo dell’access point.

Se qualcosa non funziona commentate pure, vi risponderò appena possibile.