eeepc-linux – overclockare Eee PC 701

eeepc-linux: questo adorabile pezzo di codice permette di portare la frequenza del processore dell’Eee PC a quella nominale, ossia 900MHz e vi assicuro che ne vale la pena! Permette inoltre di giocare con la velocità della ventola a piacimento, si intende che se qualcuno la spegne e brucia il processore non mi ritenga responsabile!

Installarlo su Arch è diventato meno banale da quando qualcuno ha smesso di aggiornare il pacchetto ufficiale.

Questa guida è per chi volesse provare l’ebrezza della velocità continuando ad usare il kernel stock di Arch Linux o ha deciso, come me, di farsi un kernel per conto suo e quindi deve ricompilare tutto il cucuzzaro ^_^

Per i sani di mente, consiglio di adoperare il kernel per Eee PC 701 che si trova in [edgy], fate riferimento alla guida all’installazione che ho faticosamente scritto qualche post fa!

Per gli altri, all’attacco! Da AUR, o tramite l’ottimo “yaourt”si possono reperire i file necessari:

yaourt -G eeepc-linux

Vengono creati questi file:

eeepc-linux.install

PKGBUILD

Con il comando makepkg verranno automaticamente tirati giù i sorgenti e inizierà la compilazione, che fallirà per due semplici motivi:

1) Non state usando il kernel stock (2.6.x-ARCH per intenderci)

2) Ci sono delle leggere modifiche da fare al sorgente

Il primo problema si risolve creando un link simbolico dalla cartella dei moduli del kernel che state usando a quella de sorgenti del kernel, da chiamare “build”:

ln -s /path/dei/sorgenti /lib/nome-del-kernel/build

Se non avete i sorgenti del vostro kernel perchè ad esempio avete installato e state usando quello di toofishes, NON dovreste riuscire ugualmente a far andare il tutto usando la cartella di quello stock, che è /usr/src/linux-2.6.26-ARCH. (grazie Aurox che mi segnala che così facendo si ottiene la compilazione ma il modulo non viene caricato nel kernel).

Il secondo problema invece si risolve entrando, dalla cartella in cui si sono salvati i due file di prima, in src/eeepc-linux/module. Adesso aprite il file eee.c e sostituite la stringa “&proc_root” con “NULL” (ci sono da fare tre sostituzioni). Se non fossi lo svogliato che sono, avrei scritto un file patch per applicare questa modifica e l’avrei magari messo qui… ma poi chi ha voglia di stare a vedere come si fa a patchare? 🙂

Tornati nella cartella di partenza, date:

makepkg -ei

L’opzione -e dice di usare la cartella src esistente, altrimenti perdiamo le modifiche fatte al file! L’opzione -i serve per installare quando tutto è stato fatto per bene.

A questo punto, se non ci sono problemi da segnalare ( e vi prego fatelo se ci sono!) non resta che usare:

sudo modprobe eee

Questo fa caricare il modulo. Ora in /proc/eee ci sono i file che permettono di modificare la frequenza del processore e la velocità della ventola. Per semplicità, incollo qui i comandi da dare (rigorosamente come root) per portare la frequenza al massimo:

cd /proc/eee

echo 85 24 1 > fsb

#sleep 5 (non serve se lo fate a mano, se volete usare questi comandi in uno script decommentate questa riga per evitare instabilità del sistema)

echo 100 24 1 > fsb

Nella mia esperienza non ho avuto molti problemi overclockando in questo modo, consiglio comunque di farlo quando il carico del sistema è basso.

Per la ventola, semplicemente si scrive 1 al posto di 0 in /proc/eee/fan_manual e poi si cambia il valore da 0 a 100 in /proc/eee/fan_speed.

Consiglio vivamente di utilizzare un monitor della temperatura del processore quando si gioca con queste cose.. non si sa mai! Io ho tirato il mio Eee PC col processore a 900MHz e a pieno carico fino a 67°C. In teoria si rompe ad 80°C, quindi occhio a non spegnere la ventola e lasciare il pc overclockato incustodito!

Annunci

14 pensieri su “eeepc-linux – overclockare Eee PC 701”

  1. ciao saten. a proposito di kernel… dopo l’upgrade al 2.6.27 non riesco a capire come mai, ma wicd ha smesso di funzionare. ho provato a dare un’occhiata ai log, ma sembrerebbe tutto a posto. la configurazione era perfetta fino a ieri!! devo rivedere qualcosa nell’rc.conf ?
    che palle, non è la prima volta che wicd fa di sti scherzi, comincio a odiarlo

  2. @basteuch: 2.6.27 di toofishes? quello stock di archlinux?

    ci sono in ballo un po’ di novità, io ho ricompilato stamattina e attendevo di fare qualche prova prima di postare..

    dimmi tutto 😉

  3. allora, l’upg è stato sul kernel stock. ma credo di aver capito che c’entrino anche in qualche modo le glibc, poichè avviando wicd-client da terminale, c’è qualche errore sulla GUI.
    altro, non ho saputo scoprire! 😦

  4. ecco.. immaginavo!
    toofishes ha fatto delle modifiche molto sostanziose in questo kernel, ossia ha accorpato i moduli wireless a quest’ultimo ottenendo come vantaggio quello di avere un solo pacchetto risultante che copre tutto l’hardware dell’eeepc.

    purtroppo non sono tutte rose, perchè i driver che ha usato sono quelli che in passato avevano qualche problema (ricordi il !ath5k in MODULES() ?). Ecco ora in MODULES() non serve metterci nulla, la scheda wireless si chiama wlan0 (il che è un bene perchè standardizza il nome a quello delle altre interfacce wireless). per ora non ho avuto problemi con questo nuovo kernel (a parte che credo vadano riscritti gli acpi-eee scripts), e sono in attesa di novità sul thread ufficiale.

    per wicd, dovrebbe bastarti cambiare da ath0 a wlan0 il nome della scheda wifi. se non ti parte la gui, probabilmente c’è dell’altro!

  5. sto diventando pazzo. altra cosa strana è che l’icona di wicd sul tray non si vede più 😕
    mi chiedo davvero quale cosa abbia fatto incazzare cosi tanto wicd… fino a ieri l’altro era perfettamente funzionante!

  6. dando il comando iwconfig ti vede wlan0 e wmaster0?
    wicd non va nella tray quasi di sicuro perchè non si avvia del tutto il suo client. prova a dare da root:
    /etc/rc.d/wicd stop
    /etc/rc.d/wicd start
    wicd-client

    dimmi un po’ cosa ne vien fuori
    se tutto va bene l’ultimo output dovrebbe essere questo:
    #wicd-client
    Loading…
    Attempting to connect tray to daemon…
    Success.
    Done.

  7. Infatti, è una delle mille prove fatte. E va proprio così, il problema è che poi la GUI parte (l’icona no) ma è inaccessibile la parte delle preferenze e non riesce a “refreshare” le reti disponibili e quindi a selezionarle.
    altro problema, scoperto stamane è sul demone cpufreqd. pare non funzionare più…

  8. ok saten, dopo mille peripezie ho scoperto che la mail che avevo inserito per wordpress… era scaduta!!! adesso dovrei avere aggiornato il tutto, quindi se hai tempo/voglia di rispedire 😉
    Ah! finalmente ho utlimato la mia guidetta del cacchio per archlinux. dimmi che te ne pare
    ciao!

  9. @basteuch: ti ho mandato il kernel. per grub è analogo a quello di toofishes. gli scripts acpi andrebbero davvero riscritti (il tasto funzione della wlan non funziona correttamente con quelli attuali) ma ighea è da tanto che non scrive sul forum.
    prima o poi do un’occhiata io…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...