Arch Linux su Eee PC – Guida all’installazione – Parte 1 – Creazione della pennetta di installazione

EDIT: questa guida non è più utile. Seguite quella nuova 🙂

E’ passato tanto tempo da quando avevo promesso di scrivere questa guida, ma finalmente ci siamo.

Probabilmente rivedrò e/o cambierò qualcosa alla luce del feedback che spero di ricevere da chi proverà a seguirla, e preciso da subito che questa guida riflette alcune scelte personali che non ho voglia di discutere in questo momento 🙂

Voglio anche aggiungere che, per motivi di tempo e di leggibilità, questa guida è rivolta ad utenti che abbiano già una minima confidenza con linux. Se iniziate da zero, o trovate difficoltà nel capire che cosa succede man mano che digitate i comandi che utilizzo, pensateci due volte prima di seguire la mia guida.

Preparazione della penna USB per l’installazione.

Non è strettamente necessario usare una pennetta, andrebbe benissimo anche una SD card, ma presumo che tutti abbiano una pennetta a portata di mano.

Scaricate l’immagine .iso di installazione da qui. Al momento io uso il file arch-ftp-install-2008.04-rc-i686.iso che si trova nella cartella 2008.04-rc. E’ ragionevole supporre che siate in grado di prelevare il file che è più recente e abbastanza piccolo da entrare nella chiavetta che avete a disposizione, per cui non mi perderò qui in dettagli.

Aprite un terminale come utente root e digitate quando segue:

mkdir /media/archinstall

mkdir /media/destinazione

mount -o loop < percorso del file iso che avete scaricato> /media/archinstall

cfdisk /dev/sdb (assumo qui che abbiate collegato la penna usb e che sia stata indirizzata come /dev/sdb)

Create una partizione FAT16, avviabile, abbastanza grande da contenere il file iso. Se non sapete usare cfdisk, meglio che leggiate una guida prima di fare danni 🙂

Altri comandi da digitare, sempre da root:

mkdosfs /dev/sdb1

mount /dev/sdb1 /media/destinazione

cp -r /media/archinstall/* /media/destinazione

grub (assumo abbiate grub installato)

i comandi seguenti vengono scritti nel terminale di grub:

root (hd1,0)

setup (hd1)

quit

Se tutto è filato liscio, ora avete una pennetta da far partire all’accensione del computer (assumo sappiate come si fa a partire da pennetta invece che da disco rigido).

Adesso riavviate il pc, partite da pennetta ed iniziate l’installazione di Arch Linux vera e propria.

Annunci