Prime impressioni – Arch Linux su Eee pc

Come promesso ecco un post sulle prime impressioni. Avrei dovuto scriverlo prima, in effetti, perchè nel frattempo mi sono dato alla pazza gioia ed ormai c’è tanto tanto tanto da scrivere. Ma cercherò di andare con ordine..

Aspetto – Eee pc 4G 701, versione italiana.

Confesso che non ho provato la sensazione che molti altri dicono, nel primo contatto visivo. Ovvero non ho pensato “è davvero piccolo, più di quanto pensassi!”. Io lo immaginavo esattamente così piccolo, e ne sono rimasto contento. La tastiera è abbastanza un incubo inizialmente, i tasti sono effettivamente piccoli e soprattutto non sono tutti uguali in dimensione, il che rende più complicato usare i tasti con gli accenti che almeno nella nostra lingua sono abbastanza frequenti. Una cosa che non mi piace della tastiera è che il tasto TAB è decisamente piccolo e scomodo, e per l’uso altamente bash-completion-izzato che faccio io del terminale questo è un guaio. Altri tasti di uso più o meno comune, come PIPE, sono in posizioni diverse da quelle cui sono abituato e questo mi rallenta ancora di più. I tasti < e > sono accessibili usando il tasto Fn. Cavolo.. tutti tasti che su un terminale non servono eh?  Si sbaglia davvero tanto facilmente tasto a meno di non concentrarsi e magari limitarsi a scrivere con meno dita, in modo da vedere meglio la tastiera. In ogni caso io avevo comprato una tastiera normalissima usb e quando sono a casa userò quella. Lo schermo non mi pare tanto male, è accettabile e per guardare un filmato, magari in viaggio, penso sia ottimo. C’è un microfono integrato, sotto lo chassis in corrispondenza del touchpad, non lo sapevo!

 Xandros

Il sistema operativo preinstallato.. pensavo di farlo durare di più, perchè avevo iniziato a leggere questo forum e pensavo di dover prendere più tempo prima di cambiarlo. La modalità Easy l’ho spulciata relativamente poco, del resto non sono io il destinatario di quella interfaccia ma i bambini che spesso la asus mostra in foto con questo pc. Considererò l’opportunità di reinstallarlo un domani che regalerò Eee pc al mio nipotino, sempre che nel frattempo la peste non abbia imparato ad usare il pc per conto suo. La modalità Avanzata non è male, l’ho attivata un po’ rocambolescamente perchè non avevo letto la guida per farlo, ho installato pacchetti per conto mio ed è andata ugualmente. In ogni caso, la guida è sul sito eeeuser.com. Il sito è davvero ottimo, decisamente la risorsa migliore su Eee pc. Contiene anche una sezione in italiano, per i disperati 😉

Le limitazioni di Xandros non si sono fatte attendere. Ho collegato il monitor esterno ed editato xorg.conf semplicemente inserendo la mia risoluzione esterna al posto di quella presente. Usando il programma fornito per l’utilizzo dello schermo esterno è filato tutto liscio. Mi sono chiesto quali pacchetti fossero disponibili per l’installazione, e ho scoperto che sostanzialmente il sistema era destinato a rimanere statico se non avessi attinto ai mirror di debian. Li ho cercati in rete e aggiunti su synaptic, ma poco dopo mi sono ricordato perchè ho abbandonato debian anni orsono.. la pacchettizzazione, la risoluzione delle dipendenze.. che incubo! Operazioni banali come installare il browser Opera mi hanno fatto già rimpiangere di averci provato.. Ho quindi desistito e ho preparato una pennetta usb per installare la vecchia cara Arch Linux.

 Arch Linux

Ho scartato eeeXubuntu perchè in generale non ho un buon feeling con le *ubuntu. Gira e rigira siamo quasi sempre lì con la storia della pacchettizzazione, tempi di avvio discutibili eccetera. Ho scartato anche gOS perchè non mi sentivo pronto per qualcosa di così “estremo”, la proverò da chiavetta e scriverò qualcosa. Veniamo dunque ad Arch Linux: Eee pc è partito tranquillamente da usb, ci ha messo per la verità parecchio a caricare initrd ma poi l’installazione è filata liscia. Ho seguito i consigli per allungare la vita del disco, in particolare riguardo l’uso di file system non journaled e di tenere i log come tmpfs. Ho anche usato l’opzione “noatime” in fstab.  Nessuna partizione di swap. Il led del disco non si accende quasi mai! Al solito sono stato un po’ improvvido e non ho pensato ai moduli per la scheda di rete che non sono inclusi nel kernel26 di Arch. Al riavvio infatti ero senza rete. Ho risolto sbrigativamente con un adattatore usb-eth supportato dal kernel, ma sul wiki di Arch c’è scritto come fare per chi non avesse questa possibilità. Aggiornato il sistema, ho installato il pacchetto kernel26eee, ossia il kernel di cui parlavo qualche post fa.

Con questo kernel funzionano il risparmio energetico e la rete cablata (non ho ancora pensato a quella senza fili). Compilando i moduli atl2 funziona anche sul kernel26 la rete cablata, al momento non ancora il risparmio energetico: non è una grande perdita! Col risparmio attivato Eee pc ha una grande latenza nel rispondere ai comandi, magari utile per quando si usa con la batteria e si deve solo scrivere, ma di certo non per l’uso domestico. Con entrambi i kernel (kernel26eee e kernel26) ed alsa ha funzionato anche la scheda audio. Per gli utenti normali ho dovuto aggiungere il mio al gruppo system, mettendolo in audio non mi si apriva il mixer. Con qualche piccolo smadonnamento ho fatto funzionare l’uscita video con la risoluzione appropriata. A tal proposito segnalo una comunanza con Xandros. Ho utilizzato il driver video “intel”, ovvero quello che viene usato anche in Xandros. Provando ad usare “i810” più l’hack del bios con 915resolution, come avevo letto nei forum di chi usa eeexubuntu, ho avuto solo problemi. Ho installato xfce4-svn, i temi e qualche cosina presa da GNOME. In particolare ho preso il sistema bluetooth per il mio adattatore esterno.

Funziona anche compiz-fusion! L’unico accorgimento è di disattivare lo schermo interno prima di lanciarlo, altrimenti si avrà uno strano effetto sullo schermo esterno nel ruotare il cubo. Senza schermo esterno funziona tranquillamente senza alcuna operazione. Se qualcuno avesse bisogno posterò il mio xorg.conf, basta chiedere (tanto lo so che non mi legge nessuno, ancora).

Per riprodurre i video sto usando Smplayer, opportunamente configurato: driver video x11, permettere di perdere tutte le frame necessarie, mantenere la sincronia audio/video. Senza questa configurazione può succedere che manchi la memoria necessaria (memoria video suppongo, la ram tutto sommato è libera) e quindi il programma si chiuda, oppure sia estremamente lento nel video. Con questi accorgimenti si riesce a guardare un filmato di risoluzione 640×480 in full screen anche sullo schermo esterno senza rimpiangere un processore più potente. Su youtube non c’è verso di vedere i video a tutto schermo senza rallentarli, nemmeno mettendo la qualità al minimo. Si vedono bene in finestra. Sullo schermo interno non cambia molto fra finestra e full screen in quest’ultimo caso! Con Smplayer invece conviene riprodurre i video a schermo intero zoomando con i tasti “e” e “w” per ottimizzare l’uso dello schermo. Compilando gspcav1 sono riuscito a far funzionare anche una webcam esterna, una logitech quickcam communicate stx (che non funziona con i driver qc-usb nè qc-messenger). La cam interna dovrebbe già funzionare con il kernel26eee, ma non rappresenta un problema (io l’ho disattiva da bios, come pure il lettore di SD card che in questo momento non uso e rallenta solo l’avvio). Il lettore SD/MMC viene comunque riconosciuto automaticamente da entrambi i kernel.

Prossime sfide

Prossimamente mi sono riproposto di far andare il mio LG U310 della H3G come modem UMTS su Arch Linux, sia in bluetooth che con il cavo. Non dovrebbe essere impossibile, devo solo leggere qualcosa e fare prove.. ma per ora devo concentrarmi sui miei studi 😉

Mi sincererò che la scheda wifi atheros funzioni quando arriverà la mia fonera 🙂

E’ tutto! Non oso immaginare quanto ci avrei messo a scrivere questo post dalla tastierina di Eee.. 😀

Annunci

39 pensieri su “Prime impressioni – Arch Linux su Eee pc”

  1. Sto cercando di configurare al meglio eee pc e, per ragioni didattiche non voglio cambiare il s.o.
    Volevo abilitare una seconda webcam.
    Sai dove bisogna smanettare per farlo?
    Grazie

  2. @Finch
    detta così.. sei un po’ vago. Qual è la seconda webcam che vorresti collegare? Tanto per cominciare ti consiglio di googlare “linux + marca webcam + modello webcam”.
    in generale potrebbe tornarti utile il pacchetto gspcav, che contiene un set di driver per numerosi chip di webcam.
    però installare sulla xandros dell’eee pc non è affatto piacevole se vuoi andare un po’ fuori dal seminato.. quindi al massimo prova e fammi sapere.
    non dimenticare di cercare sui forum di eeeuser.com

  3. Ottimo ottimo ottimo!

    Bravo ragazzo bell’articolo anche completo e piacevole da leggere (per i tuoi commenti).

    In genere commento poco, vai così,

    Nicola Greco, responsabie di BongoLinux.com

  4. Complimenti per l’articolo, ottimo.
    Chiederei pero’ se esiste un comando (o un programmino) per eeepc con linux xandros, per ottenere una tastiera su schermo utilizzabile.
    In windows si ottiene da:
    esegui > OSK > invio
    E’ l’ideale per navigare in internet utilizzando solo mouse e video.
    Grazie per ora.

  5. @Giancarlo: non so quanto possa essere comodo navigare come dici tu.. ad ogni modo esistono dei tool per l’accessibilità che fanno questo lavoro. non saprei se ce n’è qualcuno che vada su quella fetecchia di xandros che monta l’eee di default.
    Hai provato eee ubuntu ad esempio?
    Una tastiera a schermo comunque è xvkbd. Fammi sapere se hai problemi..

  6. Grazie Saten per il Tuo interessamento. Il motivo per tastiera a video e’ che da letto, al massimo devo digitare una stringa di 10 12 caratteri, per eseguire una ricerca; e’ piu’ comodo che digitare su una tastiera non illuminata posta sul comodino (ho un video esterno ed un mouse usb).
    -Per xvkbd ho gia’ scompattato il tar dentro ad una cartella ed ho cercato informazioni per come provarlo ma non vorrei far disastri poiche’ in linux non sono troppo ferrato.
    -Con ctrl + alt + t ottengo la riga terminale, poi ????
    -Quanto rischio a provare questo programma su xandros?? col tasto f9 all’accensione si riesce sempre a ripristinare il software base??
    -Per ora ti ringrazio se hai qualche dritta me la puoi indicare, non vorrei pero’ cambiare xandros che per quello che deve fare e’ sufficiente.
    -grazie ciao. mazz.

  7. @Giancarlo: controlla se c’è il comando xmkmf sul tuo terminale. Se c’è, allora devi solo seguire le istruzioni qui: http://homepage3.nifty.com/tsato/xvkbd/#install
    Se non c’è.. meglio lasciar perdere xvkbd.
    Prova con questa http://www.kde-apps.org/content/show.php/Kvkbd?content=56019 perlomeno ha un sistema di compilazione più standard.. non c’è pericolo che xandros subisca danni, tranquillo.

    per compilare kvkbd usa il solito sistema linux:
    entri col terminale nella cartella e digiti:
    ./configure
    make
    sudo make install

  8. Il terminale risponde:
    imake -DUseInstalled -I/usr/lib/x11/config
    imake -No such file or directory
    imake -No description file.
    Stop.

    -Avevo gia’ tradotto in automatico le istruzioni da te indicate in:
    http://homepage3.nifty.com/tasto/kbd/#install, ma non e’ troppo chiaro come fare; dice:

    Insatllare
    1. scompattare il tar del sorgente in una directory,e spostere la directory (non dice dove la devo mettere??) ora l’ho sistemata nel drive d: ovvero 8GB di flash card.
    Poi dopo nelle voci 2 e 3 propone modifiche non ben chiare poiche’ a me serve una semplice tastiera.
    -la traduzione uscita e’ la seguente:
    2. Se si desidera il vero e proprio Xav INSEAD di Xav3d, modificare e rimuovere imakefile (o commento out) “# define XAW3d”. (cosa vuol dire?)
    poi:
    3. Esegui xmkmf; make install install.man (con questa riga dovrebbe finire l’installazione, poi esiste una personalizzazione abbastanza lunga e per me poco comprensibile. Nell’installazione non vedo alcun iferimento “xvkbd”??

    cosa faccio?? se riesco a togliermi qualche dubbio e capirci .. procedo col disastro.
    ciao

  9. @Giancarlo: è un po’ troppo avventuroso tradurre automaticamente delle istruzioni sull’installazione di un programma.
    Quello che devi fare è entrare nella cartella in cui hai scompattato i sorgenti di xvkbd con il terminale e lanciare nell’ordine:

    xmkmf
    sudo make install install.man

    Mi spiace non poter essere maggiormente d’aiuto ma xandros è fatta apposta per non far divertire l’utente 😉

  10. ho provato, xandros risponde:
    io>(xmkmf)
    mv -f Makefile Makefile.bak
    imake -DUseInstalled -I/usr/lib/xll/config
    sh: gcc: command not found
    io>(sudo make install install.man)
    sudo: make: command not found

    come faccio a proseguire??
    grazie

  11. Allora…
    non ho trovato il compilatore nel sito ufficiale, ma rumando qua e la sono comunque riuscito a trovarlo.
    Il problema e’ che gcc installlato vuole 1,53 GB
    dipendenza necessaria DejaGnu 1.4.4. 48 MB
    dipend. di gnat necessaria + tcsh – 6.13.00
    altri tre files sembrano servire.
    Ho ben pensato che per ora, se non mi capita una soluzione piu’ semplice, gliela su-do’….. scambio l’eeepc col gericom che dorme in lab. ed ho risolto il problema. Col comando osk ho una tastiera selezionabile 101 102 106 tasti, semplice o evoluta.
    Peccato pero’, avevo comperato l’eee poiche’ e’ poco rumoroso e con linux i virus sono praticamente inesistenti.
    Resto comunque in ascolto, se qualcuno riesce ad installare wine su eeepc e mi dice come fare posso riprovare con il file di windows.
    Grazie per la collaborazione Giancarlo.

  12. -NB. nel pomeriggio, ho fatto un tentetivo, sul pc “grande” con hd rimovib. ho tentato di installare xvkdb; ho provato prima con hd KUBUNTU, sembra che anche questo non abbia il compilatore “c” dice quasi le stesse cose di xandros. Poi ho provato su Suse di cui ho il pacchetto originale acquistato; circa un anno fa mi era venuta voglia di far qualcosa con linux. Qui sembra che il compilatore vada, ma da’ errori vari. Ho lasciato perdere per rimontare il sistema ufficiale che uso di solito.
    Ciao grazie di nuovo. Giancarlo.

  13. @Giancarlo: siamo al delirio 😀 Forse hai un approccio un tantinello troppo empirico al problema, non so se mi spiego.
    PS; Su Arch Linux installare xkvbd è stato semplice come digitare “sudo pacman -S xvkbd”. Naturalmente questo presuppone l’aver installato Arch (che non è una passeggiata alla portata di tutti).

  14. -Delirio, ok! posso capire che per chi da tempo lavora su linux e’ tutto piu’ semplice!
    -Io non ho ancora ben capito se sul mio eeepc 4g posso far stare dei programmi (o sietemi differenti da provare), sulla flash da 8GB. aggiuntiva.
    Potrei per esempio installare sulla flash o su una chiave usb un sistema, es. Arch linux?
    Se la cosa e’ fattibile senza distruggere xandros, potrei seguire i Tuoi blog relativi all’installazione di Arch.
    Grazie ciao.

  15. @Giancarlo: certo che puoi. Fondamentalmente cambia solo che installi su /dev/sdb invece che su /dev/sda, concettualmente nient’altro.
    Io ti consiglio di provare eee ubuntu. Ti serve solo una pennetta, sul sito http://www.ubuntu-eee.com/wiki/index.php5?title=Get_Ubuntu_Eee ci sono le istruzioni. In questo modo hai una pennetta con il sistema da provare in live e se vuoi installare (anche sulla sd, non necessariamente al posto di xandros).

  16. -ho scaricato direttamente su chiave USB 8Gb il sistema + l’utility, che ritengo serva per rendere eseguibile il sistema; ho ottenuto su chiavetta:
    ubuntu-eee-8.04.1.iso poi:
    unetbootin-eeeubuntu-linux-276 bin
    non riesco a capire la voce 2 delle istruzioni; in particolare:
    Ubuntu/Linux – Come si usa? (entrando in come si usa, la funzione di traduzione non funziona?)
    quindi…. nebbia…
    -Grazie ciao.

  17. Suppongo che tu voglia usare quella chiavetta per ubuntu eee, giusto? Allora devi tenere quei due file da un’altra parte, perchè la chiavetta verrà formattata.
    Dovresti avere installati nel tuo sistema il comando “syslinux” e quello “unzip” (la guida ne nomina un altro, p7zip-full, che su xandros magari si chiamerà p7zip a messo che ci sia come pacchetto).
    In ogni caso, suppongo che tu abbia la pennetta inserita e ti trovi nella cartella in cui hai spostato i due file che hai scaricato. unetbootin… devi renderlo eseguibile:

    chmod +x unetbootin-linux-*
    sudo ./unet(premi tab)

    a questo punto se Dio vuole questo programma ti crea la pennetta, devi solo dirgli dove è l’iso ma è tutto grafico. Mi spiace non essere più dettagliato ma non vorrei offendere l’intelligenza di nessuno, e una guida all’installazione di eee ubuntu è fuori dallo scopo di questo blog.. sicuramente qualcun altro ne scriverà una decente.

  18. Ho provato, coi comandi:
    unzip (da’ le istruzioni quindi ok!)
    p7zip-full non c’e’
    p7zip non c’e’
    sudo (da’ le istruzioni quindi ok!)

    lanciando su finestra console: chmod +x unetbootin-linux-*
    che nel mio caso diventa:
    chmod +x unetbootin-eeeubuntu-linux-276-* il pc risponde:
    chmod: impossibile accedere a’…………’ no such file or directory.
    A questo punto ho controllato le proprieta’ del file, pc risponde:
    ELF 32-bit LSB executable, intel 80386, version1 (Gnu/linux), statically Linked, stripped.
    -Forse sto sbagliando qualcosa??
    E’ giusto utilizzare la finestra console?; Se utilizzo il comando ctrl + alt + t, entro in terminale ma non mi riesco a spostare da /home/user>.
    Mi sembra che con i sistemi provati in passato dalla consolle terminale, mi riuscissi a spostare con comandi simili al dos windows ( cd cd.. md rd ecc.)
    -su xandros rimane tutto fermo??

  19. @Giancarlo: il comando è chmod +x . Mi sembra chiaro che devi trovarti nella cartella in cui si trova il file. Non è strettamente necessario utilizzare la console, basta che quel file sia eseguibile. Considerando che tu utilizzi xandros nella modalità per bambini, mi sembra comunque che con l a console si faccia prima.
    Assicurati di dare i comandi della cartella giusta. I comandi sono simili a quelli del DOS, una qualsiasi guida su UNIX può darti ragguagli a riguardo.

  20. -sul pc ho trovato i pochi comandi possibili in console, sono questi:

    Indietro
    Avanti
    Uso di Konsole
    Opzioni da linea di comando
    Quando Konsole viene avviato dalla linea di comando, possono essere specificate varie opzioni per modificarne il comportamento.
    –help
    Elenca le varie opzioni
    –name nome
    Imposta il nome che appare nella barra del titolo
    –ls
    Avvia con un ambiente shell di login. Cosa ciò faccia dipende dal tuo sistema, ma generalmente significa che file come ~/.profile o ~/.bash_profile saranno letti (Se questo non ti dice nulla, non preoccupartene, ma tienilo nel ripostiglio del cervello per quando ti renderai conto che ti servirà).
    -T titolo
    Imposta il titolo della finestra
    –tn terminale
    Imposta la variabile d’ambiente TERM al valore specificato. Leggi man xterm per maggiori informazioni su TERM.
    –xwin
    Ignorato
    –noclose
    Evita che Konsole sia terminato quando un comando exit viene dato nell’ultima finestra di sessione.
    –nohist
    Disattiva il salvataggio delle righe che scorrono oltre la cima della finestra
    –nomenubar
    Avvia Konsole senza una barra dei menu
    –notoolbar
    Avvia Konsole senza una barra degli strumenti
    –noframe
    Avvia Konsole senza una cornice
    –noscrollbar
    Avvia Konsole senza una barra di scorrimento
    –noxft
    Avvia Konsole senza lisciatura Xft. La lisciatura di un carattere piccolo potrebbe essere difficile da leggere.
    –vt_sz CCxLL
    Avvia una finestra di terminale di CC colonne e LL righe
    –type tipo
    Avvia una sessione del tipo dato piuttosto che di quello predefinito.
    –keytab file
    Avvia Konsole usando un file .keytab specificato per personalizzare gli schemi dei tasti.
    –profile file
    Avvia Konsole usando un insieme di sessioni salvate.
    –schema file
    Avvia Konsole usando un file .schema specificato per personalizzarne l’aspetto.
    –script file
    Permetti l’uso di comandi DCOP estesi per incollare testo nelle sessioni.
    –workdir dir
    Apri con dir come cartella di lavoro.
    -e comando
    Esegui comando anziché la shell.
    Per esempio:
    bash$
    konsole –vt_sz
    90×25 –nohist
    avvia una finestra di Konsole con 90 colonne e 25 righe, senza cronologia
    Konsole accetta inoltre opzioni generiche Qt™ e KDE:
    –help-qt
    Elenca le opzioni specifiche di Qt
    –help-kde
    Elenca le opzioni specifiche di KDE
    –help-all
    Elenca tutte le opzioni
    –author
    Mostra i nomi degli autori
    -v,–version
    Mostra il numero di versione
    –license
    Mostra informazioni sulla licenza
    TUTTO QUI…
    in ogni caso dopo aver riprovato ricopiando il nome file con copia/incolla che incredibile!! funziona su finestra consolle.. ottengo la risposta:
    chmod: ripristino dei permessi di ‘unebootin-eeeubuntu-linux-276’: operation not permitted

  21. -ho riprovato ma la risposte e’ questa:
    media/E:> chmod +x unetbootin-eeeubuntu-linux-276
    chmod: ripristino dei permessi di `unetbootin-eeeubuntu-linux-276′: Operation not permitted
    /media/E:>

    -ho poi guardato l’help di chmod:
    /media/E:> chmod –help
    Uso: chmod [OPZIONE]… MODO[,MODO]… FILE…
    o: chmod [OPZIONE]… MODO-OTTALE FILE…
    o: chmod [OPZIONE]… –reference=RFILE FILE…
    Change the mode of each FILE to MODE.

    -c, –changes like verbose but report only when a change is made
    –no-preserve-root do not treat `/’ specially (the default)
    –preserve-root fail to operate recursively on `/’
    -f, –silent, –quiet suppress most error messages
    -v, –verbose output a diagnostic for every file processed
    –reference=RFILE use RFILE’s mode instead of MODE values
    -R, –recursive change files and directories recursively
    –help display this help and exit
    –version stampa le informazioni sulla versione ed esce

    Each MODE is of the form `[ugoa]*([-+=]([rwxXst]*|[ugo]))+’.

    Report bugs to .
    /media/E:>

    ?

  22. quasi sicuramente è perchè non hai i permessi necessari per cambiare il permesso di esecuzione sul file. prova con sudo chmod +x eccetera. sudo è il comando per eseguire un programma come root.

  23. @Giancarlo: non devi digitare anche le parentesi.. pensavo si capisse 😐
    quella riga serve semplicemente a lanciare il programma come root:
    sudo = lancia come root. cosa devo lanciare? un programma. quale? quello che scrivo dopo “sudo”

    il tasto TAB completa i nomi dei comandi, dei file e delle cartelle. scrivendo “sudo ./unet” e premendo quindi tab ti risparmi di scrivere il resto del nome del file. il “.” è un modo per riferirsi alla cartella in cui ti trovi. quindi quel comando significa:
    esegui come root il programma che si trova in questa cartella e si chiama unetbootin ecc.

    Non vorrei risultarti scortese, ma dovresti leggere qualche buon manuale in italiano delle basi basi basi prima di continuare a scrivermi per cose del genere.

  24. Negativo!!!

    /media/D:> sudo chmod +x unetbootin-eeeubuntu-linux-276
    /media/D:> sudo ./unetbootin-eeeubuntu-linux-276
    sudo: ./unetbootin-eeeubuntu-linux-276: command not found
    /media/D:>

  25. @Giancarlo: ho controllato. siamo alle solite, pensano di rendere la vita semplice alle persone ed invece la complicano. Lancia unetbootin senza usare sudo, dovrebbe chiederti comunque la password di root. Se non c’è l’utente root o non ne sai la password, usa: sudo passwd root per dargliene una. se da terminale non parte, prova a lanciarlo dalla modalità grafica.

  26. ho provato, non so piu’…..
    media/E:>
    /media/E:>
    /media/E:> sudo chmod +x unetbootin-eeeubuntu-linux-276
    /media/E:> ./unetbootin-eeeubuntu-linux-276
    bash: ./unetbootin-eeeubuntu-linux-276: Permission denied
    /media/E:>
    /media/E:> sudo passwd root
    Enter new UNIX password:
    Retype new UNIX password:
    passwd: password aggiornata correttamente
    /media/E:>
    /media/E:> ./unetbootin-eeeubuntu-linux-276
    bash: ./unetbootin-eeeubuntu-linux-276: Permission denied
    /media/E:>
    /media/E:> Nb: se lo lancio in grafica appare la finestra apri con:
    bash: Nb:: command not found
    /media/E:>
    /media/E:>
    /media/E:>
    /media/E:>
    /media/E

  27. -SATEN, dopo un po’ di letargo, mi sembra doveroso forTi conoscere la fine della storia.
    Dopo aver trafficato una settimana con i comandi unix, senza pero’ ottenere cio’ che volevo, mi son recato in fiera a Gonzaga dove ho trovato un portatile usato, un Toshiba con W.PRO originale a 160 €; ora ho la mia tastiera sempre recuperabile e tutto e’ ok. Sul eepc 4G dopo aver provato win-wp per una settimana (lentissimo) ho installato nuovamente xandros con le procedure da manuale; tutto ok.
    Mi chiedo a volte se sulla piastra del 4G e’ possibile ampliare la ram a 1MB- e se l’HD statico da 4 GB puo’ essere ampliato a 160 GB come nel nuovo. Le dimensioni del PC sembrerebbero le stesse?

  28. @Giancarlo: wow che letargo 🙂
    E’ possibile portare la ram anche a 2 Giga, come sul mio eee pc 🙂
    Non è possibile cambiare il disco al 701, perchè è saldato 😦

  29. SaTen: Ho gia’ montato il modulo da 2 GB. Non ho ancora scoperto dove si trova l’HD statico; ho sfilato la tastiera, ma non e’ li. Comunque vado avanti spero di trovare la posizione; poi, se trovo una flash con capacita’ maggiore ritengo di riuscire a sostituirla.
    Ti faro’ sapere ciao.

  30. -Ho tolto tutte le viti del coperchio inferiore, ho poi provato, senza successo, a liberare la scheda base; non ci sono riuscito! il coperchio plastico che copre la scheda rimane ben saldo anche senza viti. Senza sapere dove far leva si rischia di rompere il PC.
    Per ora ho richiuso il tutto; resto in attesa di trovare informazioni atte ad aprire “TUTTA” la parte inferiore senza fare danni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...